Buongiorno e buon giovedì a tutti!!! Alzi la mano chi è felice che sia arrivato l’autunno! Io sono la prima!
Visto che la scorsa volta vi ho parlato degli accessori per lo sposo e la sposa?
La sposa: iniziamo con il velo, il re indiscusso degli accessori da sposa. Ce ne sono di tantissimi tipi, lunghi, corti, che coprono o meno il volto, ricamati o semplici, ma deve essere in linea con il vestito e rispettare la regola del contrario, più il vestito è semplice, più potrai usare un bel velo decorato, più il vestito è elaborato, più il velo deve essere semplice.
Il velo è un accessorio, che completa l’abito da sposa, dando alla donna un aspetto sontuoso. Al di là del gusto personale, oggi vi racconto un pochino la storia di questo copricapo.
La tradizione vuole che il velo riporti al significato di verginità e purezza d’animo.
Presso gli antichi greci e latini, il velo aveva i colori del fuoco quindi era rosso o giallo. Il “flammeum” dei romani veniva anche disteso sul capo dello sposo, come a volere formare una cortina di protezione sui due innamorati. Esso era anche impreziosito da una corona intrecciata con fiori e mirto.
Nel Medioevo il velo era adornato con fili d’oro e perline e ad esso si attribuiva il compito di proteggere la sposa dagli spiriti malvagi.
In molte famiglie era usanza tramandare il velo da sposa da madre in figlia. Questa tradizione eiste anche ai giorni nostri, specialmente se il velo è stato tramandato per generazioni.
Oggi il velo è diventato, tranne casi rari, un accessorio legato alla moda allo stile dell’abito che accompagnerà.
Anche il velo, così come il vestito, parla della personalità della sposa.
Una donna romantica e tradizionale, sceglierà un velo lungo, mentre una donna divertente e molto informale, sceglierà un velo corto o non lo userà affatto.
Come ogni complemento per la sposa, anche il velo deve seguire delle regole. Se l’abito è in pizzo, il velo sarà minimale; mentre con un abito sobrio può essere arricchito da merletti preziosi.
Questo accessorio non si indossa mai se la cerimonia si tiene in municipio o in caso di un secondo matrimonio.
Molti sono i modelli di velo:
VELO CORTO
Un velo corto lambisce le spalle o arriva appena sotto il mento.
VELO A CAPPELLA
È un tipo di velo che scende sino a coprire tutto lo strascico.
VELO CATTEDRALE
Questo tipo di velo supera lo strascico del vestito, realizzando un insieme scenografico e grandioso.
MANTILLA
La mantilla è un velo di pizzo prezioso, che si ferma sopra il capo con un fermaglio. Quasi tutte le principesse spagnole hanno usato questo tipo di velo.
Gli accessori per capelli, anche qui in commercio ne puoi trovare tantissimi, dalla forcina con il brillantino o la perla ai diademi oppure le coroncine di fiori.
Ma tutto questo lo deciderai con il tuo parrucchiere nel scegliere l’acconciatura e mi raccomando porta con te una foto del velo in modo da creare l’acconciatura perfetta.
I capelli incorniciano il viso e sono una parte fondamentale della bellezza di ogni donna, tanto più in un giorno speciale come quello delle nozze, quando tutto deve essere perfetto.
I guanti, non è una cosa comune in tutte le spose, ma rappresentano quel vezzo in più per dar maggior risalto a uno stile principesco . Se hai deciso che è questa l’immagine più indicata per rappresentarti, la scelta dei tuoi guanti dipenderà soprattutto dalla tua intera mise.
Poco conta se saranno corti, ad altezza gomito o lunghi fino a metà avambraccio, l’importante è che i materiali di realizzazione riprendano gli stessi del tuo elegantissimo abito! Ma vediamo un pochino più da vicino:
Se il tuo abito ha questa tipologia di scollatura allora ti consiglio questa tipologia di guanti:

DECOLLETE’ sarà perfetto il guanto lungo

SCOLLATO A CANOTTIERA puoi scegliere tra guanto lungo o medio

CON MANICHE CORTE abbina un guanto medio o corto

CON MANICHE TRE QUARTI O MANICA LUNGA in questo caso meglio il guanto corto

Guanti e bolerino

E in base alla tipologia di abito? Bene, vi accontento subito:
Se il tuo abito da sposa è lineare pulito e minimal anche se ampio, consiglio il guantino corto o che arrivi al massimo all’avambraccio in cady, organza o tulle , se l’abito ha qualche inserto in pizzo anche il guantino può averne dei richiami o essere completamente in pizzo .
Hai un abito da sposa in stile principessa? Il guanto da sposa più adatto in questo caso è quello lungo o di lunghezza media in raso, cady o pizzo, se vuoi essere un po’ più “soft” opta per l’organza o il tulle.
Se sei invece una sposa romantica? In questo caso consiglio guantini corti o al massimo medi in organza o tulle.
E per quelle spose che amano i vestiti vintage? Diciamo stile anni 30 e 50?
Per le spose che si riferiscono al look anni 30, perfetto il guanto lungo, un ulteriore tocco chic sarà dato da collane lunghe ed eventualmente da una stola, da un boa, oppure dal velo lungo portato a cloche.
Sicuramente lo stile anni 50 è quello più gettonato quando si parla di abiti vintage, si adattano perfettamente i guantini corti, quelli di lunghezza media o al massimo appena sopra il gomito.
Mantelline, stole, coprispalle e boleri sono tutti accessori per così dire “stagionali”, utilizzati principalmente in caso di nozze nella stagione più fredda.
Le scarpe, per la scelta di quelle per le tue nozze però, non farti prendere troppo dall’impulso e cerca di trovare un giusto compromesso tra glam e praticità: i tacchi saranno comodi e non troppo alti, mentre la suola dovrà risultare morbida e confortevole.
La borsetta si trasforma in un piccolo gioiello dal valore puramente estetico più che funzionale e prende il nome di “clutch”: una preziosa pochette rigida molto spesso decorata. Ovviamente durante la prima parte del matrimonio sarà costudita dalla mamma o dalla damigella.
Io avevo un bellissimo velo lavorato a mano in stile mantilla con un fermaglio, un bolerino visto che era il mese di ottobre e dei guanti corti che poi ho tolto appena entrata in chiesa.
Anche per oggi è tutto, vi aspetto sabato sera con un piccolo video dedicato all’allestimento del matrimonio della mattinata!!!

Image from google

Good morning and good morning see you all !!! Raise your hand if you are happy that autumn has arrived! I am the first!
Since last time I told you about accessories for the groom and the bride?
The bride: let’s start with the veil, the undisputed king of bridal accessories. There are many types, long, short, which cover the face or not, embroidered or simple, but it must be in line with the dress and respect the rule to the contrary, the simpler the dress, the more you can use a beautiful decorated veil , the more elaborate the dress, the simpler the veil should be.
The veil is an accessory that completes the wedding dress, giving the woman a sumptuous appearance. Beyond personal taste, today I’ll tell you a little bit about the story of this hat.
Tradition has it that the veil brings back the meaning of virginity and purity of soul.
Among the ancient Greeks and Latins, the veil had the colors of fire so it was red or yellow. The “flammeum” of the Romans was also stretched on the head of the groom, as if to be desired
form a protective curtain over the two lovers. It was also embellished with a braided crown of confiori and myrtle.
In the Middle Ages the veil was adorned with gold threads and beads and it was attributed the task of protecting the bride from evil spirits.
In many families it was customary to pass the wedding veil from mother to daughter. This tradition still exists today, especially if the veil has been passed down for generations.
Today the veil has become, except in rare cases, a fashion accessory linked to the style of the dress it will accompany.
Even the veil, as well as the dress, speaks of the personality of the bride.
A romantic and traditional woman will choose a long veil, while a fun and very informal woman will choose a short veil or will not use it at all.
Like any accessory for the bride, the veil must also follow rules. If the dress is in lace, the veil will be minimal; while with a sober dress it can be enriched from precious laces.
This accessory is never worn if the ceremony is held in the town hall or in the case of a second wedding.
There are many models of veil:
SHORT VEIL
A short veil laps around the shoulders or comes just below the chin.
CHAPEL VEIL
It is a type of veil that descends to cover the entire train.
CATHEDRAL VEIL
This type of veil goes beyond the train of the dress, creating a spectacular and grandiose ensemble.
MANTILLA
The mantilla is a precious lace veil, which stops above the garment with a clasp. Almost all Spanish princesses have used this type of veil.
The hair accessories, even here on the market you can find many, from the hairpin with the glitter or the pearl to the tiaras or the flower crowns.
But all this will be decided with your hairdresser when choosing the hairstyle and I recommend that you bring a photo of the veil with you in order to create the perfect hairstyle.
Hair frames the face and is a fundamental part of every woman’s beauty, especially on a special day like a wedding, when everything has to be perfect.
Gloves, it is not a common thing in all brides, but they represent that extra quirk to give more prominence to a princely style. If you have decided that this is the most suitable image to represent you, the choice of your gloves will depend above all on your entire outfit.
It matters little whether they will be short, at elbow height or long up to mid-forearm, the important thing is that the construction materials are the same as those of your elegant dress! But let’s take a closer look:
If your dress has this type of neckline then I recommend this type of gloves:
DECOLLETE’ the long glove will be perfect

VEST NECK you can choose between long or medium glove

WITH SHORT SLEEVES it matches a medium or short glove

WITH THREE QUARTER SLEEVES OR LONG SLEEVE in this case the short glove is better

Mantilla lace veil

And according to the type of dress? Well, I’ll settle you immediately:
If your wedding dress is linear, clean and minimal even if wide, I recommend the short glove or that reaches the forearm in cady, organza or tulle, if the dress has some lace inserts also the glove can have some references or be completely in lace.
Do you have a princess-style wedding dress? The most suitable wedding glove in this case is the long or medium length one in satin, cady or lace, if you want to be a little more “soft” opt for organza or tulle .
If you are a romantic bride? In this case I recommend short or at most medium gloves in organza or tulle.
And for those brides who love vintage dresses? Let’s say 30s and 50s style?
For brides who love the 30s look, the long glove is perfect, a further chic touch will be given by long necklaces and possibly a stole, a boa, or a long veil worn as a cloche.
Surely the 50s style is the most popular when it comes to vintage dresses, short gloves, medium length gloves or at most just above the elbow fit perfectly.
Capes, stoles, shrugs and boleros are all so-called “seasonal” accessories, mainly used for weddings in the colder season.
The shoes, for the choice of those for your wedding, however, do not get too impulsive and try to find the right compromise between glam and practicality: the heels will be comfortable and not too high, while the sole must be soft and comfortable .
The handbag is transformed into a small jewel with a purely aesthetic rather than functional value and takes the name of “clutch”: a precious rigid clutch very often decorated. Obviously during the first part of the wedding she will be guarded by the mother or the bridesmaid.
I had a beautiful mantilla-style hand-knitted veil with a clasp, a bolero since it was the month of October and short gloves which I then took off as soon as I entered the church.
That’s all for today, I’ll wait for you on Saturday evening with a small video dedicated to the preparation of the morning’s wedding !!!

Image from google

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.